L'esplosione dei social network ha decisamente modificato il pradigma del commercio elettronico, così come Internet modificò quello del commercio tradizionale.

Il commercio elettronico non si sviluppa più in rete, tramite Google, i price comparison engines, l'online advertising e via dicendo.

Secondo il Cluetrain manifesto i mercati sono prima di tutto conversazioni e i social network stanno rendendo sempre più vera questa osservazione/affermazione.

Per Social commerce non si intende semplicemente l'apertura di uno store su Facebook o la vendita di prodotti tramite Twitter.

Il termine social commerce abbraccia una gamma più ampia di possibilità. Esso è il mercato sociale, il mercato in cui i consumatori decidono cosa comprare, insieme, suggerendosi a vicenda prodotti di interesse.

Capisci facilmente come al giorno d'oggi non si possa fare a meno di considerare il lato social del business, come non si possa più prescindere dall'avere una presenza costante sui social media, come non si possa evitare assolutamente di integrare il proprio sito con i maggiori social network, quelli dove le persone vivono la gran parte della propria vita virtuale, dove le persone parlano, si scambiano opinioni, dove le persone suggeriscono video, prodotti, canzoni, frasi celebri, pensieri d'autore o propri.

Il social pervade le nostre vite e gli e-commerce devono necessariamente rispondere alle inclinazioni degli utenti per non rimanere fuori dal mercato che, voglio ricordarlo ancora, sono oggi più di ieri delle conversazioni.

In questa infografica vengono riassunte le strategie adottate nel corso di un anno dai maggiori brand mondiali che hanno deciso non solo di avere una presenza online con un proprio sito, ma hanno anche compreso a fondo i meccanismi che oggi governano la rete che sempre più assomiglia ad un agglomerato di peer interconnessi, social per l'appunto.

Le strategie sono varie, si va dal semplice plugin Like Button di Facebook allo store vero e proprio in esso integrato, dall'uso di video postati su Youtube al sistematico tweeting di informazioni promozionali o di supporto pre e post vendita, dall'uso del geo-marketing ad un uso più creativo della cara web cam.

Un'infografica questa, ricca di idee e di spunti che per essere replicati non necessitano nemmeno di grandi investimenti se non di un po' di impegno e voglia di fare.

A year n social commerce Infographic by Social Commerce Today