Quando ho iniziato a fare ecommerce tra le cose che mi hanno fatto perdere maggior tempo ci sono state le fotografie. Navigando in rete sui siti di ecommerce ho sempre visto foto nitide, con sfondi bianchi, chiari, senza sfocature. Foto perfette, o quasi.

Quando ho provato a fare le mie foto, però, mi sono accorto che ottenerne di così belle è molto molto difficile. A me venivano sempre o troppo scure o troppo chiare, con i dettagli sfocati, o la composizione era pessima. Insomma, è stato un approccio davvero disastroso.

Però com'è nel mio carattere non mi sono perso d'animo. Ho iniziato a cercare informazioni, a leggere e soprattutto a provare. Ci ho provato per molto tempo e posso dirti ora che una buona parte della riuscita è determinata dalla “mano”, dall'allenamento, dallo sperimentare, provare, fallire. Alla fine, dopo centinaia di foto da buttare (non scherzo! Ne ho fatte centinaia veramente di foto!) sono riuscito nel mio intento: ottenere foto perfette per il mio ecommerce in poco tempo e con il minimo sforzo.

Ecco l'indice dell'articolo:
(Clicca sull'àncora per andare direttamente al paragrafo rimanendo in questa pagina)

  1. Photoshop non fa miracoli
  2. I megapixel non sono tutto
  3. Usa il cavalletto
  4. Usa lo sfondo, bianco o colorato
  5. Fotografa al buio
  6. Presta attenzione alla luce
  7. Usa una softbox
  8. Le curve fanno sempre il loro effetto
  9. Ci vogliono tante ma tante prove
  10. Consiglio bonus: il formato RAW

1) Photoshop Non Fa Miracoli

Una brutta foto non può diventare bella così come una bagnarola non diventa una Ferrari solo perchè la porti da un carrozziere.

Questa è la cosa più importante da capire e da questo concetto predono corpo tutti i consigli successivi.

Siamo portati a credere che con un programma di fotoritocco possono essere fatti miracoli ed in realtà è più o meno così.

Ma per fare fotoritocchi da calendario è comunque necessario:

  1. Avere un'ottima foto da cui partire;
  2. Tempo a disposizione per poter effettuare le modifiche;
  3. Molta molta competenza tecnica, nel senso che si deve saper usare molto molto bene il programma di fotoritocco.

Perchè ritoccare una foto non è semplice, non è come togliere gli occhi rossi.

Quindi è meglio cercare di ottenere sin da subito una buona foto del prodotto da mettere online.
Torna all'inizio di questa pagina

2) I Megapixel Non Sono Tutto

Questo consiglio vale in generale quando si acquista una macchina fotografica, non solo per l'ecommerce.

Uno dei principali errori che si compie nello scegliere la macchina fotografica è proprio quello di considerare quale parametro principale il numero di megapixel. In realtà, però, il loro ammontare va solamente a determinare la dimensione complessiva dell'immagine scattata e non la qualità della stessa.

La qualità di un'immagine, invece, è determinata da altri fattori e soprattutto dall'ottica della macchina fotografica, dall'insieme, cioè, dei componenti che catturano la luce e la trasformano in un'immagine digitale.

Nello scegliere la tua macchina fotografica, quindi, dai meno importanza al numero di megapixel.

Potresti, invece, tenere in considerazione la presenza di alcune caratteristiche utili quali il bilanciamento del bianco che ti aiuterà ad ottenere foto con colori più naturali senza dover poi intervenire con il fotoritocco, la funzione macro per fotografare oggetti di piccole dimensioni, la stabilizzazione dell'immagine per prevenire l'effetto "mosso".

In ogni caso alla fine di questo post ho linkato un bell'articoletto illuminante che ti spiega come scegliere una macchina fotografica 😉
Torna all'inizio di questa pagina

3) Usa il Cavalletto

Il cavalletto è uno di quegli accessori che se presente contribuirà ad aumentare notevolmente la qualità della tua foto e soprattutto a renderti il lavoro molto più veloce.

La sua funzione principale è di eliminare del tutto l'effetto "mosso" e permetterti di avere una qualità molto più alta dell'immagine.

Un cavalletto fotografico

Un cavalletto fotografico da tavolo per ottenere immagini meno mosse e più nitide.

Se devi acquistare la macchina fotografica probabilmente nell'offerta troverai incluso un cavalletto.

Il problema è che se la macchina fotografica è pesante quel cavalletto con molta probabilità sarà sbilenco e poco solido. Un buon cavalletto, per fare bene il proprio lavoro, deve essere solido, robusto. Deve essere in grado di sostenere la tua macchina fotografica.

Se dovrai acquistarne uno nuovo presta attenzione al peso della tua macchina fotografica ed al peso che è in grado di sostenere il cavalletto. Viceversa sarai punto e a capo. Se la tua macchina è più professionale di una compatta standard (per intenderci di quelle tutto fare, senza obiettivi intercambiabili, ecc.) allora il cavalletto costerà molto più di 10 o 15 Euro. Io per il mio ho speso più o meno 80 Euro!
Torna all'inizio di questa pagina

4) Usa Lo Sfondo, Bianco o Colorato

Parlavo di sfondi bianchi in apertura di post. Il primo pensiero è che lo sfondo bianco viene ottenuto con Photoshop scontornando l'oggetto. Ma scontornare porta via tempo e richiede precisione ed attenzione nonchè molta molta pratica.

Molto più utile utilizzare uno sfondo per le nostre foto. Niente di complicato: basta un semplice cartoncino tipo Bristol bianco o di altri colori se preferisci. Se anche volessi comunque scontornare l'oggetto in post-produzione aver fotografato su uno sfondo bianco ti faciliterà il lavoro.
Torna all'inizio di questa pagina

5) Fotografa al Buio

Precisiamo: non intendo buio completo altrimenti la foto ti viene nera!

Intedo invece che fotografare in una stanza buia utilizzando solo le fonti luminose che hai previsto ti permetterà di non avere disturbi sulla foto. Tutto qui. Ma è opzionale. Da solo, comunque, ti renderai conto se nel tuo caso è necessario o meno.
Torna all'inizio di questa pagina

6) Presta Attenzione alla Luce

Temperature dei colori

La scala delle temperature dei colori.

Strano che un fattore così importante, quello che sicuramente si può annoverare tra quelli essenziali, sia così poco considerato da chi si approccia alla fotografia per la prima volta.

Il procedimento, in generale, è più o meno sempre lo stesso: si prende l'oggetto e lo si fotografa. Punto.

In realtà la luce è molto importante per ottenere una buona foto.

La luce deve essere abbondante e provenire da più fonti che illuminano l'oggetto da più lati. Questo per non creare zone in ombra.

È importantissimo che le varie fonti emettano luce del medesimo colore, che abbano la stessa temperatura. E già, più che di luce si dovrebbe parlare di luci. Perchè la luce può assumere varie tonalità. Pensa alla differenza tra la luce di un neon e quella di una lampadina ad incandescenza.

Se usi fonti di luce con dominanti diverse l'effetto sarà disastroso: non riuscirai mai ad ottenere una foto accettabile perchè ti troverai con una parte della foto di un colore e con l'altra di un colore diverso. Quante ne ho fatte così!

La temperatura della luce si misura in gradi Kelvin e generalmente viene consigliato di usare fonti che emttano luce a 6400K, la temperatura della luce bianca, quella del Sole. Io uso questa temperatura ma non ti nego che vorrei provare ad usare una fonte un po' più calda perchè la luce bianca non trasmette emozioni, una un po' più calda rende più attraente l'oggetto fotografato.

Più su, parlandoti della macchina fotografica, ti ho detto che una funzione utile è il bilanciamento del bianco. Questa funzione permette di eliminare le dominanti di colore che sebbene possono essere impercettibili all'occhio umano non sfuggono alla macchina fotografica che te le restituisce pari pari quando vedi le foto sul monitor. E correggere queste dominanti in post produzione può essere abbastanza lungo e scocciante!

La luce ci porta dritti dritti al punto successivo...
Torna all'inizio di questa pagina

7) Usa la Softbox

Softbox fotografica

Una softbox aiuta ad ottenere immagini più nitide e con luci e colori più morbidi.

Alle volte, specialmente fotografando oggetti specchiati, le luci possono creare fastidiosi riflessi. Puoi limitare questo effetto utilizzando una softbox.

Una softbox è un semplice cubo in materiale traslucido ed aperto su un lato (per poter inquadrare l'oggetto).

La luce filtra attraverso il cubo e viene diffusa. I riflessi si ammorbidiscono e la resa della foto migliora notevolmente.

Non costa molto, tra i 10 e i 40 Euro a seconda delle dimensioni e del venditore. Ma è un acquisto che sicuramente consiglio.

In alternativa puoi anche costruire da solo la tua softbox, credo sarà molto più divertente. Un po' di bricolage rilassa anche 😉
Torna all'inizio di questa pagina

8) Le Curve Fanno Sempre il LoroEffetto

Non sto parlando di quelle di una bella ragazza o di una bella strada tortuosa sulla quale dimostrare le tue doti da pilota.

Sto parlando, invece, delle curve intese come parametro modificabile con un programma di fotoritocco.

Quando ho avviato per la prima volta GIMP (io non uso Photoshop ma GIMP, open source 😉 ) per modificare le mie foto ho usato subito la classica funzione "Luminosità e contrasto". Era la più intuitiva.

Ma lo strumento più utile è quello che permette di manipolare le curve della foto. Non ti spiego oltre. Ti ho dato uno spunto. Ora sperimenta 😉 Solo presta attenzione a non sovraesporre o sottoesporre la foto!
Torna all'inizio di questa pagina

9) Ci Vogliono Tante Ma Tante Prove!

Ultimo consiglio, doveroso, di incoraggiamento! Prova, prova, prova! Fotografa, fotografa, fotografa! Ma soprattutto, sbaglia, sbaglia, sbaglia!

Ma è importante, per migliorare, capire dove è stato fatto l'errore. Clicca con il tasto destro sulla foto e seleziona la voce "Proprietà". Vedi un po' tra i vari tab cosa c'è! Tutte le impostazioni settate al momento dello scatto. Un'utilissima fonte di informazioni!
Torna all'inizio di questa pagina

Consiglio Bonus: il Formato RAW

È un veloce accenno perchè solo le macchine fotografiche più avanzate lo supportanto e perchè è uno di quei consigli che ritengo particolarmente tecnici.

Generalmente le foto sulle macchine fotografiche vengono salvate in formato jpeg, una versione compressa (quindi con meno informazioni).

Il formato RAW, invece, memorizza molte più informazioni e questo permette di fare modifiche in post produzione molto più avanzate e precise. Ma come ti dicevo l'uso del formato RAW è un argomento tecnico e per la sua trattazione preferisco rimandarti ad un utile articolo che ho trovato in rete: RAW contro JPEG: quale Formato per le Nostre Foto?
Torna all'inizio di questa pagina

Altri link utili

Questo articolo parla delle reflex ma i consigli in esso contenuti vanno bene per l'acquisto di qualunque macchina fotografica: Come Scegliere la propria Reflex Digitale.

Tu come hai risolto il problema delle foto per il tuo ecommerce? Questo articolo ti è stato utile? Lasciami un commento, mi farebbe molto piacere!

Foto credit: Parlamento Europeo