Molto probabilmente se stai leggendo questa pagina ti sarai già chiesto perchè vuoi realizzare un e-commerce. In questo post ti dico la mia sul perchè DEVI realizzarne uno.

Molto probabilmente sei un commerciante e come tale sai che uno dei primi fattori di successo di un'attività al dettaglio (in realtà di una qualunque attività imprenditoriale, indipendentemente dal settore e dalle dimensioni) è la posizione: più la zona nella quale si trova è frequentata maggiori sono i potenziali clienti e, di conseguenza, i potenziali guadagni.

Ma molto importante è anche che questi potenziali clienti siano potenzialmente interessati al prodotto venduto: a nessuno verrebbe mai in mente di aprire un negozio di canotti e salvagenti a Cortina d'Ampezzo!

Fuori dagli estremismi il concetto che ci interessa è che ogni attività per poter prosperare ha bisogno di un mercato di sbocco.

La differenza fondamentale tra un'attività offline ed una online consiste nel fatto che l'attività offline ha un mercato di sbocco pari al numero totale di persone che conoscono il negozio e soprattutto che sono disposte a raggiungerlo e quindi a comprare. Per definizione, quindi, un'attività offline ha un mercato di sbocco limitato.

Questo problema non esiste per un'attività online: Internet è per definizione un sistema aperto. Avere un sito di commercio elettronico permette di raggiungere potenzialmente ogni individuo sulla faccia della Terra che abbia a disposizione un computer ed una connessione ad Internet. E ti assicuro che non solo queste persone non sono poche, ma anche che il loro numero è in netta crescita!

Allora? Conviene o non conviene aprire un ecommerce?

Se credi ti convenga il passo successivo che dovresti fare è sapere quanto costa un e-commerce.