Twitter è uno strumento sociale che sta allargando la propria community molto rapidamente.

Ne hanno parlato spesso i telegiornali citando Wikileaks. Più probabilmente te ne ricordi perchè hai sentito delle rivoluzioni organizzate via Internet in Egitto e in Tunisia, quelle che hanno deposto rispettivamente Ben Ali in Tunisia e in Egitto Mubarak.

Ma Twitter non è solo uno strumento per organizzare rivoluzioni. Twitter è prima di tutto un medium sociale, uno strumento proprio del XXI sec. che permette alle persone di rimanere in contatto sfruttando tutta la sintesi e la potenza di soli 140 caratteri.

Le persone lo usano per scambiarsi opinioni e pensieri, per diffondere contenuti, per segnalare notizie, per discutere dell'essenziale e dell'importante.

Chi fa commercio elettronico potrebbe trarne vantaggio. D'altra parte con Twitter si può anche fare e-commerce. Ne parlerò sicuramente in uno dei prossimi post.

Un concetto fondamentale da capire, però, è che anche su Twitter esistono i cosiddetti influencer, persone con un ampio seguito che colano oro dalla bocca, che sono rispettati, seguiti, ascoltati.

L'infografica di oggi cerca di capire come è assortito il target di Twitter, chi sono le persone che lo compongono, in quali categorie possono essere divise.

Iniziare a capire chi frequenta Twitter è il primo passo per poter sapere se è congeniale al nostro business e se dovesse esserlo è utile capire in quali categorie si dividono i suoi utenti per sapere a chi rivolgersi.

Twitter Stats If the Twitter Community Were 100 People

Source: Information is Beautiful