Il marketing è uno strumento indispensabile per far conoscere la nostra attività, i prodotti o i servizi che offriamo, in modo da aumentare la nostra visibilità e, di conseguenza, la clientela.

Le strategie di marketing sono numerose e in continua evoluzione sopratutto dopo l'avvento di Internet.

Nell'era digitale, dove ormai tutti (o quasi) sono presenti sul web, si tende a pensare spesso che la pubblicità più efficace sia quella fatta nel mondo virtuale.

In effetti, i mezzi a nostra disposizione sono tantissimi: basta pensare a tutti i canali social e alle loro enormi potenzialità, o alla promozione del sito web, che passa attraverso operazioni di SEO o di advertising come pay-per-clic, reti display o remarketing. L'enorme vantaggio offerto da questo genere di investimenti deriva dal fatto che tutti i mezzi a disposizione sono monitorabili. Attraverso tools come Google Analytics possiamo conoscere l'andamento e la resa delle varie strategie pubblicitarie in atto. Così, sappiamo se un utente è giunto al nostro portale internet tramite Facebook oppure attraverso una campagna AdWords; sappiamo quanto traffico è entrato da un link piuttosto che da un altro, quanti clienti hanno avuto accesso al nostro portale in modo diretto e quanti vi sono giunti a seguito di una ricerca “organica”. Di conseguenza abbiamo dei dati chiari e precisi sul ritorno del nostro investimento, con i quali valutare come e se continuare in una determinata direzione.

Come sappiamo, il web si rivolge ad un gruppo di persone piuttosto ampio. Tuttavia la sola pubblicità online è, in un certo senso, limitata: esclude coloro che frequentano poco la rete e che quindi potrebbero essere poco attenti ai messaggi promozionali online. Inoltre, molto spesso, si rivolge a chi sta già cercando un determinato prodotto/servizio e difficilmente raggiunge un potenziale cliente che in quel momento non sta pensando al bene o servizio da noi offerto.

Ecco perché il print marketing è ancora oggi una strada da percorrere se si vuole elaborare una strategia di marketing organica e di successo. La carta stampata offre svariate modalità per farsi notare: volantini, manifesti, adesivi, brochure e pieghevoli non sono che un esempio dei supporti cartacei che si possono realizzare. E, pur essendo parte del mondo offline, questi mezzi possono rimandare al mondo online.
Il modo più semplice è inserire il proprio sito internet sul volantino, ad esempio, ed invitare l'utente a visitarlo.

Ma se vogliamo davvero colpire nel segno, dobbiamo pensare di stupire chi ci guarda attraverso un pezzo di carta.
Ad esempio, possiamo inserire un Qr Code, il quadratino in bianco e nero nella versione più classica, ora anche a colori, e rimandare ad uno spazio web preciso, dove l'utente può scoprire curiosità o prodotti particolari che offriamo. Oppure possiamo inserire una url specifica, dedicata ad un'offerta speciale e creata appositamente per la campagna di marketing. Così facendo, riusciamo anche a sapere come gli utenti sono giunti fino a noi tramite gli strumenti di controllo del web marketing.

Il print marketing non si limita soltanto alla carta stampata: perché non pensare ad una campagna di marketing con t-shirt e cappelli che riportano l'indirizzo al nostro sito internet? Si potrebbe pensare di farli per un periodo dell'anno particolare o per una promozione speciale, in modo da catturare l'attenzione e, come detto sopra, avere un controllo dei nostri investimenti pubblicitari. Lo stesso potrebbe essere fatto con gadget per la casa, come cuscini, tazze o sottobicchieri da distribuire ad eventi oppure nei supermercati...

Le soluzioni sono davvero tantissime: basta mettere in moto creatività e ingegno. La sinergia tra print marketing e web marketing ci consente di essere doppiamente presenti, offline e online, rafforzando così la nostra (web) reputation e rinviando un'immagine di noi dinamica e attenta all'utente finale.

Gloria Zaffanella è Public Relation Manager di Stampaprint S.r.l., azienda leader in Italia nel settore della stampa online. Dopo una carriera nel print marketing, Gloria ha studiato le dinamiche del search engine marketing per approfondire le molteplici opportunità di un loro utilizzo congiunto.