Secondo IDC Financial Insights (via Mashable), entro il 2017 gli acquisti via smartphone e altri dispositivi mobile arriveranno a valere 1 trilione di dollari e la maggior parte di questi pagamenti arriverà dal mobile commerce.

È solo una questione di tempo, insomma: bisogna attendere che le tecnologie che abilitano i pagamenti mobile si diffondano ulteriormente, non solo tra i consumatori, ma soprattutto tra i merchant.

La crescente diffusione degli smartphone sta consentendo la diffusione du una varietà di metodi di pagamento mobile, che, insieme, stanno conquistando una significativa quota del commercio mondiale. - ha detto Aaron McPherson, direttore di IDC delle strategie di pagamento a livello mondiale - Ci aspettiamo che i tassi di crescita continueranno ad accelerare man mano che consumatori e dettaglianti si sentiranno più a proprio agio con questa tecnologia.

A dirla tutta, in realtà, anche se 1 trilione di dollari può sembrare una cifra esorbitante, difficile anche da immaginare, in realtà essa costituisce appena il 2,5% dei pagamenti globali che potenzialmente potrebbero essere effettuati via mobile considerando la diffusione dei dispositivi mobile prevista per il 2017. Come dire che a distanza di 4-5 anni da oggi, nonostante la maggiore diffusione attesa di smartphone e tablet e la maggiore propensione all'uso di questi strumenti come metodo di pagamento, saremo comunque ancora lontani dallo sfruttare a pieno il potenziale economico in essi racchiuso.

Secondo MEF (via eConsultancy), attualmente, le persone conoscono la possibilità di pagare via mobile ma solo una ridottissima percentuale di esse le ha effettivamente sperimentate.

Dalla stessa ricerca emerge che uno degli ostacoli maggiori all'uso dei pagamenti mobile è la diffidenza delle persone, preoccupate per la sicurezza dei propri dati.

Sembra di vedere quanto successe qualche anno fa con il commercio elettronico in generale, quando le persone avevano paura di usare la carta di credito on-line. Ancora oggi ne hanno, ma le quote di mercato del commercio elettronico non accennano a scendere, anzi.