Se hai già un’attività probabilmente la saprai anche gestire. Ma non necessariamente conosci gli immensi vantaggi che la tecnologia può portare alla tua impresa, abbattendo i costi e riducendo i tempi di gestione. Ovviamente si prospettano nuove esigenze e nuove conoscenze da acquisire. Se un’impresa non ce l’hai, invece, allora è meglio partire con il piede giusto per evitare di allestire un’infrastruttura che nasce obsoleta.

AICEL apre la Campagna associativa per il 2011

L'Associazione Italiana Commercio Elettronico (AICEL) ha aperto la campagna associativa per il 2011. Il commercio elettronico, l'ho detto altre volte, è destinato a crescere. Sebbene in Europa non siamo posizionati proprio benissimo, la diffusione dei dispositivi mobile e della cultura di Internet e del web faranno si che la domanda di beni e servizi da acquistarsi on-line cresca nei prossimi anni. [...]

By | febbraio 16th, 2011|Categorie: News|Tags: , , , |0 Commenti

Rispetta la privacy quando assisti i tuoi clienti

Un amico mi ha raccontato una cosa che gli è successa dopo aver acquistato su Internet. Una cosa del genere non dovrebbe capitare e per questo ne sto scrivendo. Perchè tu non commetta lo stesso errore con i tuoi clienti che potrebbero rimanerci altrettanto male. Qualche giorno fa io e questo amico siamo andati all'università per seguire un corso. Siamo rimasti fuori fino ad ora di pranzo. Mi racconta che al suo ritorno la sorella sorridendo gli dice che ha chiamato qualcuno da un'azinenda con un nome strano che le ha lasciato un codice cliente ed un numero di telefono da richiamare. Pareva ci fossero problemi con una sedia. Mi si accese una lampadina. Io la storia la conoscevo ma tu no, quindi andiamo con ordine altrimenti non capisci quello che voglio dirti. [...]

By | gennaio 11th, 2011|Categorie: Blog|Tags: , , , |1 Commento

12 Consigli Per Creare Password Veramente Sicure

Quando creiamo i nostri profili on-line ci viene sempre richiesta una password. La password serve per evitare che altri entrino nel nostro account e possano gironzolare tranquilli tra i nostri dati e magari rubarli per farne chi sa che. Ma l’essere umano è fatto in modo strano: se il pericolo è concreto ed immediato riesce a reagire in modo efficace (anche se non sempre efficiente); viceversa se il pericolo è astratto, lontano, non percepibile nell’immediatezza, è portato a trascurarlo. Il cervello trova una soluzione molto semplice: ci pensa dopo. È l'atto del procrastinare. E così lì per lì metti la prima password che ti viene in mente e che, guarda caso, è il nome di tua moglie, di tua mamma, la data di nascita dell’amato pargoletto e via dicendo. Questo comportamento è poco sicuro. Se per un utente normale il pericolo è di perdere il controllo sui propri dati, però, per chi svolge l’attività di commercio elettronico il pericolo è molto molto maggiore. Pensa solo per un attimo se un malintenzionato venisse a conoscenza della password di accesso al back end del tuo e-commerce: avrebbe accesso a tutti i dati personali dei tuoi clienti o ai dati delle vendite, solo per citare quelli più importanti. [...]

By | dicembre 27th, 2010|Categorie: Blog|Tags: , , , , , |3 Comments

[HOW-TO] Crowdsourcing: Esternalizzare task aziendali al miglior prezzo

Secondo Wikipedia EN Il Crowdsourcing è l'atto dell'esternare compiti, tradizionalmente svolti da dipendenti interni o da aziende esterne, affidandoli ad un largo gruppo di persone o a una community ("crowd"), rivolgendosi al pubblico. Per esempio, al pubblico si potrebbe chiedere di sviluppare una nuova tecnologia, amministrare lo sviluppo di un progetto (anche indicato con il termine "community-based design" che in italiano suonerebbe più o meno come gestione comunitaria del progetto), o chiedere aiuto nel raccogliere, organizzare ed analizzare un largo numero di dati (per approfondire si può vedere su Wikipedia la voce citizen science). Il termine è divenuto popolare con il largo uso che di esso hanno fatto nell'ambito business gli autori e i giornalisti, indicando il crowdsourcing come una scorciatoia per raggiungere gli obiettivi di business, sulla scorta della tendenza a sfruttare la collaborazione di massa innescata dalle tecnologie del web 2.0. Tuttavia sia il termine stesso che il modello di business sottostante hanno sollevato non poche critiche. [...]

By | novembre 2nd, 2010|Categorie: Blog|Tags: , , |6 Comments

“Strumenti open source per l’e-commerce” al Linux Day 2010: è il mio speech :)

Al Linux Day 2010 organizzato dall'associazione HCSS Linux User Group si parlerà quest'anno di "Strumenti open source per l'e-commerce". Il relatore? Io! È la mia prima esperienza come relatore e ti confesso che sono un po' emozionato 🙂 Però è una bella opportunità perchè mi permetterà di far conoscere un po' meglio l'e-commerce agli addetti ai lavori (parteciperanno soprattutto ingegneri e aspiranti tali) e perchè mi permetterà di far conoscere eCommerceRS.NET. [...]

By | ottobre 12th, 2010|Categorie: Blog|Tags: , , , |0 Commenti

Kembrel apre il proprio store on-line su Facebook

Fino a qualche tempo fa era Yoox a farla da padrone on-line nel settore dell'e-commerce di vestiti. L'ultimo arrivato è Zara che oggi ha lanciato il proprio e-commerce. Ma in questo post si parla di Kembrel, azienda fondata da due studenti dell'università di Wharton in Pennsylvania. La peculiarità di questo store è che esso è interamente sviluppato su Facebook: un'applicazione ad hoc si occupa di gestire la vendita direttamente sul grande social network in blue permettendo di acquistare da lì. [...]

By | settembre 2nd, 2010|Categorie: News|Tags: , , , , , |9 Comments

Perchè 10 commercialisti danno 10 risposte diverse?

Leggendo i post sui vari forum di imprenditoria prima o poi ti imbatti in qualcuno che, fatta la stessa domanda a più professionisti, siano essi avvocati o commercialisti, ha ricevuto risposte sempre diverse. Così all'iniziale domanda se ne aggiunge un'altra: perchè 10 commercialisti o avvocati mi danno 10 risposte diverse se la domanda è sempre la stessa? Ho ritenuto opportuno dare una risposta a questa domanda perchè può essere molto frustrante voler fare le cose come si deve e non riuscirci, tra l'altro non per colpa propria ma semplicemente perchè non c'è chiarezza. Si rischia di diventare matti! [...]

By | maggio 6th, 2010|Categorie: Blog|Tags: , , , , , |4 Comments

[VIDEO] Perchè Compriamo o Non Compriamo OnLine

Il 5 Febbraio scorso, presso il NABA (Nuova Accademia delle Belle Arti) di Milano, si è tenuto il WIF 2010 (Webdesign International Forum). Il video che ti propongo è dell'intervento di Andrea Spedale, presidente di AICEL, dal titolo “Perchè compriamo o non compriamo via web. Esperienze d’acquisto ed elementi che influenzano l’acquisto on-line”. In questo post ho estrapolato i contenuti più interessanti ed ho inserito qualche considerazione e qualche consiglio che mi sento di dare. [...]

By | aprile 27th, 2010|Categorie: Blog|Tags: , , , , , , |1 Commento