Più visite significa necessariamente più guadagni?

Qualche giorno fa mi sono trovato a chiacchierare con un utente che si lamentava poiché, sebbene fosse riuscito a portare più visite sul proprio e-commerce, queste visite non si erano tradotte in un aumento delle vendite. Detto in altre parole, quel commerciante ha scoperto sulla propria pelle (e con i propri soldi) che "Visite != Soldi" (le visite sono una cosa diversa dai soldi). Qual è stato l'errore di quel commerciante? [...]

By | ottobre 18th, 2014|Categorie: Blog|Tags: , , , |0 Commenti

E-commerce in Italia 2011: rapporto di Casaleggio Associati

È stato pubblicato da pochi giorni il rapporto Casaleggio sullo stato dell'e-commerce in Italia. Dai dati raccolti ed elaborati si evidenziano alcune particolarità dell'e-commerce italiano che di recente è stato sconvolto dall'ingresso di grandi operatori stranieri come Amazon o Groupon nei vari mercati. [...]

Tecniche di persuasive marketing applicate all’e-commerce

Relatore: Filippo Toso (PersuasiveMarketing.it) Secondo la definizione datane dallo psicologo sperimentale B. J. Fogg La persuasione è qualsiasi tentativo atto a modificare atteggiamenti e/o comportamenti senza usare coercizione o inganno. Quando si parla di persuasive marketing si tende a percepirlo come qualcosa di scorretto, qualcosa che manipola, che costringe senza che il costretto si accorga di essere fortemente influenzato nelle proprie scelte, quasi obbligato. In realtà quello che si intende per persuasive marketing è l'uso di particolari accorgimenti, attenzioni le definirei, che mirano a creare un percorso verso l'obiettivo che ci siamo prefissi che sia più facile da percorrere per il consumatore. Niente di meschino insomma. Il persuasive marketing ha il solo scopo di aumentare il tasso di conversione. Vuol dire che ha lo scopo di aumentare il numero di utenti che, vista la tua pagina, compiono l'azione che tu vuoi compiano (scaricare, iscriversi, lasciare una recensione, acquistare, ecc.). [...]

Come Misurare il ROI della Pubblicita Off-Line

Stavo vedendo il video di Marco Montemagno "The Internet Show" e all'improvviso vedo l'immagine che apre questo articolo. Bellissima pubblicità, io mi sono sbellicato ma poi ho notato che manca qualcosa, qualcosa di estremamente importante ed utile, qualcosa senza la quale la società che ha diffuso la pubblicità non potrà mai sapere qual è stato il ROI della campagna (Return on Investment), non potrà sapere quante persone sono arrivate sul sito in seguito ad essa, non potrà misurare l'effetto della campagna nel tempo. Tutte queste informazioni l'azienda non potrà saperle semplicemente perché non ha utilizzato una semplicissima tecnica che le avrebbe permesso di averle, di potenziare il messaggio, di fidelizzare il cliente e di raggiungere molti altri obiettivi. In questo articolo ti spiego come è possibile tracciare l'efficacia di una campagna off-line, anche se probabilmente ti hanno detto che questo non è possibile: ti dicono sempre che solo il marketing on-line è tracciabile! [...]

By | settembre 17th, 2010|Categorie: Blog|Tags: , , , |5 Comments

[VIDEO] Perchè Compriamo o Non Compriamo OnLine

Il 5 Febbraio scorso, presso il NABA (Nuova Accademia delle Belle Arti) di Milano, si è tenuto il WIF 2010 (Webdesign International Forum). Il video che ti propongo è dell'intervento di Andrea Spedale, presidente di AICEL, dal titolo “Perchè compriamo o non compriamo via web. Esperienze d’acquisto ed elementi che influenzano l’acquisto on-line”. In questo post ho estrapolato i contenuti più interessanti ed ho inserito qualche considerazione e qualche consiglio che mi sento di dare. [...]

By | aprile 27th, 2010|Categorie: Blog|Tags: , , , , , , |1 Commento

Come eliminare la registrazione senza intaccare la user experience

Ancora sulla registrazione obbligatoria, ancora alla ricerca di una soluzione. Nel post precedente sull'argomento ho prospettato la possibilità di utilizzare i social network e i principi del web 2.0 per risolvere il problema. In questo post vorrei semplificare ulteriormente il sistema. Mi rivolgo ai programmatori in particolare (o a chi ha un programmatore da mettere a lavorare sul proprio sito). Cosa succederebbe se eliminassimo definitivamente la registrazione? O meglio se eliminassimo l'uso della password? [...]

[HOW-TO] La Via 2.0 per Evitare la Registrazione Obbligatoria all’eCommerce

Ne ho parlato in un post precedente: la registrazione obbligatoria è un problema per l'ecommerce. Quando acquista il cliente non vuole perdere tempo, non vuole intoppi, non vuole ostacoli. Nella sua testa il processo deve essere semplice: 1) Scelgo 2) Metto nel carrello 3) Ordino. Non deve esserci nessuna fase intermedia, niente che lo costringa ad aspettare, a pensare, a scrivere più del necessario. Il cliente è fraccomodo e coccolone! [...]

Registrazione Obbligatoria ed eCommerce: Più i Danni o i Benefici?

Abbiamo già parlato di come il processo di acquisto debba essere semplice e veloce, di come si debba favorire l'utente nella scelta del prodotto e nel successivo ordine, di come si debbano curare tutte le varie fasi, non solo le ultime (checkout), ma anche le prime (selezione del prodotto, informazioni sullo stesso, facilità di navigazione, ecc.). Lo spunto nasce da un articolo di Alessandro Sportelli pubblicato su Il Giornale. Alessandro giustamente osserva che la registrazione non è il massimo in fatto di usabilità per un ecommerce, soprattutto se obbligatoria. [...]