Cookie: cosa sono e a cosa servono (anche secondo la Legge)

Il Garante per la Protezione dei Dati Personali ha emanato il regolamento per l”Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie", comunemente indicato anche come Cookie Law.

Per comprendere a pieno cosa stabilisca la Cookie law, quindi, è necessario capire cosa sia un cookie e perché riveste tutta questa importanza nel funzionamento della Rete Internet e come mai abbia attirato talmente tanta attenzione da giustificare un intervento dell'Unione Europea prima, e del Garante Privacy poi.

Questo post fa parte della Guida per Commercianti alla Legge sui Cookie

La Legge sui Cookie stabilisce le regole che gli editori di siti web (quindi anche i commercianti) devono rispettare affinché i navigatori siano consapevoli di come e perché i propri dati personali sono memorizzati in quali cookie.

Questa guida spiega, con vari livelli di approfondimento, come mettere in regola un sito di commercio elettronico.

Indice completo della Guida per Commercianti alla Legge sui Cookie.

Se hai dubbi, domande o suggerimenti lascia un commento!

Poiché parliamo di Cookie Law, è il caso di partire dal testo di legge. Niente di particolarmente complicato: anche in Italia sappiamo fare le cose semplici e fatte per bene (più o meno, ma questo è un altro discorso!).

È il Garante stesso a fornire una descrizione molto precisa dei cookie. La Premessa 1, "Considerazioni preliminari", della Cookie Law (che, ripeto, nient'altro è se non il Regolamento emanato dal Garante Privacy) recita:

I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l'utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. "terze parti"), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando. http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

Riassumendo: i cookie sono dei piccoli file che i siti lasciano sui computer dei navigatori che li visitano per poterli poi leggere durante le visite successive dallo stesso computer.

I cookie di "terze parti", invece, sono cookie usati, per esempio, da Facebook ("parte terza") quando un navigatore visita un sito diverso da facebook.com: hai presente il pulsante Mi piace che c'è in giro per Internet? Parliamo proprio di quello.

A guardarlo da vicino, un cookie appare più o meno così:

Vista dei cookie di Facebook su Google Chrome

Vista dei cookie di Facebook su Google Chrome

Non si capisce nulla, vero?! Eppure Facebook, da quella lunghissima stringa di lettere e numeri riesce a sapere chi siamo usando le informazioni che gli abbiamo dato quando ci siamo registrati su facebook.com e quelle che gli diamo ogni giorno quando lo usiamo.

Quella stringa di testo è la risposta a queste domande: Come fa,un e-commerce su cui non sono registrato, a sapere cosa ho messo nel carrello? Come fa Facebook a riconoscermi dovunque vada su Internet? Com'è possibile che se vedo un prodotto su Amazon, poi lo vedo nelle pubblicità di qualunque altro sito?
I cookie sono la risposta a queste domande: con i cookie è possibile riconoscere un utente durante le sue peregrinazioni sul web. E se hai un e-commerce, anche tu puoi trarre vantaggio da queste tecnologie.

In questo modo si può sapere (e registrare per l'analisi comportamentale!) quali pagine ha visitato un navigatore / utente, che prodotti ha visto, su quali siti è loggato, cosa ha messo nel carrello o se ha scelto o meno di accettare i cookie (e anche questa scelta è memorizzata essa stessa in un cookie).

L'uso di queste informazioni è asservito, ovviamente, alle finalità promozionali e la pubblicità che si basa su questo genere di profilazione dei navigatori prende il nome di "Behavioral Advertising" o "Pubblicità comportamentale".

La guerra dei cookie

Come funziona il tracciamento delle abitudini di navigazione degli utenti usando i cookie.
(Nell'illustrazione si parla di un numero che Google e Microsoft userebbero in vece dei cookie: si tratta del "Device Fingerprint", una tecnica con cui si può riconoscere un computer senza l'uso dei cookie. Se ne parla alla fine di questa guida.)
Fonte: The Wall Street Journal

Alle origini del web, i cookie nascono come semplice strumento di supporto alla navigazione DELL'UTENTE.

Con i big data e le tecnologie che ad essi hanno fatto seguito, però, i cookie diventano una specie di cavallo di Troia (se proprio gli si vuole dare un'accezione negativa che intrinsecamente, però, non possiedono): un'etichetta simile a un codice a barre che ci rende riconoscibili on-line (rectius, rende riconoscibile il nostro computer, non noi nel vero senso della parola) e permette alle big companies di trovarci ovunque siamo e ovunque navighiamo.

Senza i cookie semplicemente il Web come oggi lo conosciamo non potrebbe esistere e non potremmo avere Facebook, Google Drive, il commercio elettronico, il pagamento delle bollette via Internet e via dicendo. La Rete tornerebbe quella che era negli anni 70: un insieme di pagine slegate l'una dall'altra e messe insieme solo dai link.

I cookie sono il collante del Web, lo strumento fondamentale su cui si fonda tutto il suo funzionamento.

È per questo che sono così importanti. È per questo che l'Unione Europea ha deciso di regolamentarne l'uso affinchè la privacy dei navigatori sia tutelata e protetta e sia più difficile, per le aziende "malintenzionate", sfruttare illegittimamente i dati personali dei propri utenti.

Questo post fa parte della Guida per Commercianti alla Legge sui Cookie

La Legge sui Cookie stabilisce le regole che gli editori di siti web (quindi anche i commercianti) devono rispettare affinché i navigatori siano consapevoli di come e perché i propri dati personali sono memorizzati in quali cookie.

Questa guida spiega, con vari livelli di approfondimento, come mettere in regola un sito di commercio elettronico.

Indice completo della Guida per Commercianti alla Legge sui Cookie.

Se hai dubbi, domande o suggerimenti lascia un commento!

2017-05-16T16:57:23+00:00 Argomenti: , , |

Scrivi un commento