E-commerce in Italia 2011 – Casaleggio [INFOGRAPHIC]

Secondo la ricerca condotta da Casaleggio associati l'e-commerce in Italia avrebbe un giro d'affari stimato in oltre 14 miliardi.

Il dato contrasta con quello fronito dalla School of Management del MIP secondo la quale la quota di mercato sarebbe esattamente la metà.

In realtà l'apparente contrasto è dovuto alla differente tecnica di elaborazione della statistica.

La ricerca di Casaleggio, infatti, prende in considerazione anche il gambling, cioè il settore delle scommesse on-line, che ha una quota di mercato decisamente alta pari proprio a circa 7 miliardi di Euro.

Il resto dei dati sono in linea con il turismo a trainare l'intero settore e-commerce (31,4%), seguito dall'elettronico di consumo e dal settore assicurativo rispettivamente pari al 7,1% e al 6,7%.

Il valore medio degli ordini è massimo nel settore assicurativo dove esso si attesta sui 499 Euro; è minimo proprio nei giochi d'azzardo (30 Euro) e nel settore dell'editoria (34 Euro).

Il costo d'acquisizione per cliente è massimo nel settore assicurativo (ripagato però dagli elevati importi medi per ordine) con una media di 50 Euro per cliente; è minimo nel settore dell'editoria con un costo per cliente pari a 9 Euro.

Il report è molto più corposo dell'infografica e contiene molte altre utili informazioni. Nel blog puoi leggere un approfondimento sulla ricerca di Casaleggio Associati.

Rapporto Casaleggio sullo stato dell'e-commerce in Italia nel 2011

[Source: Casaleggio]
2016-10-28T11:20:22+00:00 By |Categorie: Blog|Argomenti: , , , , |

Scrivi un commento